I seggiolini anti abbandono sono una soluzione sicura

Seggiolini anti abbandono [tutto quello che c’è da sapere]

Seggiolini anti abbandono: quando diventano il dispositivo di sicurezza più adatto alle proprie necessità?

Seggiolini anti abbandono [tutto quello che c’è da sapere]

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su email
I seggiolini anti abbandono sono una soluzione sicura
Seggiolini anti abbandono: quando diventano il dispositivo di sicurezza più adatto alle proprie necessità?

Indice

Nel mondo della sicurezza auto per bambini esistono diversi dispositivi, e tra questi si trovano anche i seggiolini anti abbandono: strumenti innovativi che integrano la sicurezza e la comodità del classico seggiolino con la tecnologia dei moderni dispositivi anti abbandono. In questo articolo se ne analizzeranno caratteristiche principali e funzionamento, con lo scopo di aiutare i genitori a stabilire se un seggiolino anti abbandono rappresenta la migliore scelta da fare.


Come funziona un seggiolino auto con sensore anti abbandono integrato?

I seggiolini anti abbandono hanno l’obiettivo di allertare l’adulto ricordando la presenza del bambino in auto. Il loro utilizzo, inoltre, è estremamente intuitivo.

La normativa che regola le caratteristiche e l’utilizzo dei dispositivi anti abbandono lascia la possibilità a questi strumenti di sicurezza di interagire con l’utente in modi differenti, proponendo anche la possibilità di collegare i dispositivi direttamente agli smartphone attraverso la tecnologia Bluetooth. In questo modo, tramite l’app dedicata, il genitore riceverà gli alert e le informazioni necessarie alla sicurezza del bambino direttamente sul cellulare.

Seggiolini anti abbandono Bluetooth

Se il genitore si allontanasse dall’auto con il bimbo ancora dentro, grazie al Bluetooth riceverebbe delle notifiche in tempo reale. In particolare, questa tecnologia allunga il raggio d’azione dell’allarme ampliando le probabilità che l’adulto torni sui suoi passi e scongiuri un tragico incidente.

Nel caso in cui l’avviso su smartphone non avesse effetto, i seggiolini anti abbandono offrono anche la possibilità di un secondo allarme. Questo generalmente consiste in due opzioni rivolte entrambe ad altri contatti di sicurezza registrati precedentemente nell’app:

  • Chiamate automatiche
  • Invio di messaggi con i dati della geolocalizzazione dell’auto

Esistono poi tecnologie di sicurezza, integrate direttamente nei veicoli, che nel caso di un bimbo rimasto in auto permettono l’apertura domotica dei finestrini o l’attivazione del condizionamento in modo da consentire il passaggio dell’aria e diminuire così le possibilità di un colpo di calore. Aziende come Tesla stanno anche lavorando ad alcuni progetti futuristici che si basano, per esempio, sullo sfruttamento della tecnologia radar.

Il seggiolino anti abbandono è uno strumento di sicurezza per bambini in auto


Seggiolino auto con sensore, quale scegliere?

I seggiolini auto con sensori anti abbandono integrati non sono ancora molto diffusi sul mercato e i modelli che offrono questa possibilità sono realizzati principalmente da due aziende: Cybex e Chicco. La prima ha realizzato il dispositivo SensorSafe mentre la seconda BebèCare.

Seggiolino anti abbandono Cybex

Cybex ha integrato il suo sensore anti abbandono principalmente nei modelli i-Size così da coprire diverse fasce d’età. Per chi invece fosse in possesso di una versione precedente dei seguenti seggiolini: Cybex Aton M i-Size, Cybex Cloud Z i-Size, Serie Cybex Sirona Z, Serie Cybex Sirona Zi, Serie Cybex Sirona S, Serie Cybex Sirona M e Serie gb Vaya è stato messo a disposizione un kit SensorSafe da montare in autonomia.

Il sensore è una clip di chiusura delle cinture di sicurezza del seggiolino che avvisa il genitore della presenza del bambino in auto e fornisce anche altre utili informazioni:

  • Controlla il sistema di chiusura delle cinture emettendo un allarme
  • Monitora la temperatura all’interno dell’auto, avvisando se questa diventa troppo alta o troppo bassa
  • Tiene conto della durata di un viaggio con un bambino in auto, avvisando di fare una pausa superate le due ore consecutive

Seggiolino con sensore integrato Chicco

Il sensore BebèCare della Chicco fornisce l’opportunità all’account “famiglia” di gestire fino a tre seggiolini anti abbandono contemporaneamente e di collegare allo stesso seggiolino un numero illimitato di smartphone. Inoltre è in grado di valutare se il bambino rimane per troppo tempo seduto in auto e lanciare, in caso di necessità, un avviso specifico. Chicco ha integrato questo dispositivo su quattro modelli:

  • Oasys i-Size Chicco BebèCare
  • Oasys 0+ UP Chicco BebèCare
  • Aroundu i-Size Chicco BebèCare
  • Seat Up 012 Chicco BebèCare

Per gli altri seggiolini Chicco ha sviluppato BebèCare EasyTech, una clip che si aggancia al sistema di ritenuta.


Seggiolini anti abbandono: prezzi

Come visto sopra esistono alcuni modelli già dotati di sistema salva bebè adeguati a diverse fasce d’età. I prezzi dei seggiolini auto anti abbandono rientrano complessivamente in un range che va dai 150/300 fino ai 500/600 Euro: il prezzo base per un seggiolino anti abbandono di serie oggi si aggira intorno ai 149 Euro.

Chiaramente, a seconda di alcune variabili come il grado di allarme, il livello di integrabilità con le app, connessione e durata della batteria del sensore, il prezzo oscilla verso il basso o verso l’alto.

Quanto costano i seggiolini anti abbandono?


È possibile aggiornare un vecchio seggiolino?

Sì, grazie all’utilizzo di un dispositivo anti abbandono indipendente che si collega a un’apposita app è possibile aggiornare un vecchio seggiolino e renderlo così a prova di legge salva bebé.

Un esempio di tale dispositivo è il cuscino anti abbandono Tata Pad. Acquistando strumenti come questo è possibile avere seggiolini sicuri e a norma senza doverne comprare uno nuovo o spendere cifre molto alte: i prezzi per i dispositivi anti abbandono indipendenti rientrano, infatti, tra i 40 e gli 80 Euro.


Pro e contro dei seggiolini anti abbandono

Dovendo acquistare un seggiolino auto può essere una buona scelta quella di prenderne uno con un dispositivo anti abbandono già integrato. Il vantaggio di un acquisto simile risiede nel non doversi preoccupare ogni volta di applicare altri dispositivi e doverne quindi controllare l’effettiva installazione.

I dispositivi anti abbandono indipendenti, di contro, svolgono le stesse funzioni, secondo le prerogative del modello, a prezzi molto più vantaggiosi. Se si avesse la necessità di cambiare seggiolino l’alta versatilità dei dispositivi indipendenti li rende facilmente adattabili al nuovo acquisto. Inoltre i sistemi integrati potrebbero avere alcuni svantaggi:

  • La durata della batteria del sensore può essere limitata rispetto alla vita del seggiolino stesso
  • La batteria al suo interno non sempre è sostituibile autonomamente rendendo spesso necessario il supporto del produttore

Inoltre, come già detto, i seggiolini anti abbandono con sistema già integrato in commercio si limitano a pochi modelli rendendo così la scelta quasi obbligata.

Cosa dicono i produttori

Molti produttori di seggiolini sostengono che non sia sicuro utilizzare altri prodotti sul proprio: il rischio è quello di intaccare l’omologazione del seggiolino e quindi la sicurezza del bambino. Per cui, se si dovesse optare per un dispositivo anti abbandono indipendente, bisognerebbe fare attenzione che rispetti tutti i parametri delle vigenti normative.

In particolare, per essere sicuri della validità del prodotto che si sta per acquistare bisogna leggere l’apposita dichiarazione di conformità. Le aziende produttrici di dispositivi anti abbandono indipendenti, per legge, devono stilare e inserire in ogni prodotto una dichiarazione di conformità con la quale assicurano che l’utilizzo del loro prodotto non inficia le funzioni del seggiolino. Solitamente è un foglietto che si trova insieme alle indicazioni per l’installazione e alle istruzioni per uso e manutenzione del prodotto.

I produttori più attenti alla sicurezza, come Tata, effettuano opportune verifiche presso enti certificatori usando vari modelli di seggiolini con a bordo il dispositivo stesso. I crash test hanno lo scopo di verificare che i seggiolini con dispositivo “esterno” rispettino comunque i parametri di sicurezza.

La dichiarazione rilasciata da parte dell’ente certificatore CSI, per esempio, attesta che Tata Pad non altera la sicurezza dei seggiolini testati.

Ti piace quello che stai leggendo? Condividilo con chi vuoi!
I seggiolini anti abbandono sono una soluzione sicura

Seggiolini anti abbandono [tutto quello che c’è da sapere]

Condividi su

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su email

Lascia un commento

Privacy Policy – © 2020 Filo Srl – All rights reserved Filo Srl – Via Marsala 29 H/I, 00185 Rome (RM) – Italy P.IVA/CF:13008741004 – REA: RM – 1417094 – S.C. € 18.178,83