Dispositivo Anti Abbandono Legge

La guida semplice ed intuitiva per capire come adeguarsi alla Legge Salva Bebè e alle nuove norme sul trasporto dei bambini in auto.

Dispositivo Anti Abbandono Legge - Tata

Il contesto

  • In Italia negli ultimi 10 anni sono morti 8 bambini perché dimenticati in auto sotto il sole dai genitori, vittime dell'amnesia dissociativa.

  • In USA il fenomeno è in proporzione più diffuso: si parla di circa 380 morti nello stesso periodo (52 solo nel 2018). Praticamente 1 decesso ogni 10 giorni.

  • L'Italia è il primo paese al mondo ad aver emanato una legge per normare questo spiacevole fenomeno, perseguendo l'obiettivo di azzerare i casi di tragedie.

Legge Salva Bebè

Legge 1 Ottobre 2018, n.117

Introduzione dell’obbligo di installazione di dispositivi per prevenire l’abbandono di bambini
nei veicoli chiusi.

  • Cosa dicela Legge salva Bebé

La Legge Salva Bebè, nota anche come legge anti abbandono bambini, introduce l’obbligo di installazione di dispositivi anti abbandono per chiunque trasporti in auto bambini fino al compimento del 4° anno di età (in altre parole l’obbligo decade a 4 anni e 1 giorno).

  • Quali sono le sanzionise non si osservala legge Salva Bebè?

Chiunque non rispetti l'obbligo di dotazione dei dispositivi anti abbandono, mentre trasporta un bambino fino a 4 anni di età, è sanzionabile con una multa da €83 a €333 e 5 punti della patente.
In caso di recidiva entro due anni, è prevista in aggiunta anche la sospensione della patente da 15 a 60 giorni.

  • Da quando partono le multe?

Le multe sono scattate con l'obbligo in data 7 Novembre. Il Parlamento sta studiando un emendamento per posticipare le sanzioni al 1 Marzo 2020. Tata vuole venire incontro alle famiglie ed è disposta a rimborsare l'importo dell'eventuale contravvenzione. Scopri come.

  • Da quandoparte l'obbligo?

Dopo un iter legislativo molto articolato la Legge Salva Bebè è entrata in vigore il 7 Novembre 2019. Al momento sono già partite anche le sanzioni, ma si sta studiando un emendamento per posticiparle al 1 Marzo 2020. Il motivo principale del possibile slittamento delle sanzioni è concedere a produttori e consumatori un tempo utile per adeguarsi ai nuovi obblighi.

  • Chi riguardala Legge salva Bebé

La Legge Salva Bebè si applica ogniqualvolta si trasporta in auto un bambino fino a 4 anni di età. Non solo i genitori, ma anche i nonni, parenti, amici o baby-sitter sono tenuti a rispettare l’obbligo di dotarsi di un dispositivo anti abbandono quando trasportano bambini fino a 4 anni di età.

  • Incentivi fiscali

Il governo ha stanziato un fondo €16,1M per l’acquisto di dispositivi anti abbandono (€15,1M per il 2019 e €1M per il 2020). La forma dell’incentivo è quella del contributo di €30 valido per l’acquisto di ciascun dispositivo anti abbandono e fino ad esaurimento del fondo. Non sono ancora noti i requisiti per usufruire tali incentivi e saranno indicati con un decreto emanato dal Ministero dei Trasporti.

A che punto siamo con l’iter legislativo?

21 / 10 / 2018

Pubblicazione della Legge Salva Bebè

Invio bozza decreto del MIT alla Commissione Europa e inizio del periodo di consultazione pubblica

21 / 1 / 2019
23 / 4 / 2019

Fine del periodo di consultazione pubblica

Periodo di consultazione prorogato a seguito dell'invio della Commissione Europea di un "parere circostanziato" privato, volto a chiarire alcuni aspetti del decreto.

24 / 4 / 2019
22 / 7 / 2019

Fine del nuovo periodo di consultazione pubblica: l'Italia deve fornire la sua posizione formale sui punti sollevati dalla Commissione Europea

Il Consiglio di Stato dà parere favorevole al decreto

26 / 9 / 2019
7 / 10 / 2019

Il Ministro dei Trasporti firma il decreto attuativo e la legge viene approvata.

Pubblicazione del decreto attuativo in Gazzetta Ufficiale

23 / 10 / 2019
7 / 11 / 2019

Inizio dell'obbligo di utilizzo dei dispositivi anti abbandono e relative sanzioni.

(?) Posticipazione delle sanzioni al 1 Marzo 2020

?

Aggiornato al 10/11/2019

Legge Anti Abbandono: l'obbligo è scattato

La legge sui dispositivi anti abbandono sarebbe dovuta entrare in vigore il 1 Luglio 2019 e richiedeva l'emanazione di un decreto attuativo contenente i requisiti tecnici dei dispositivi salva bebè. Ad Aprile 2019 il decreto è stato completamente rigettato dalla Commissione Europea in quanto non conforme ad alcune disposizioni europee.

Tale rifiuto ha comportato uno slittamento della legge. Il decreto è stato poi completamene riscritto ed approvato dalla Commissione Europea il 26 Luglio 2019. Il 26 Settembre 2019 il Consiglio di Stato ha dato parere favorevole; il 7/10/2019 il Ministro dei Trasporti firma il decreto attuativo e la legge viene approvata. La legge è diventata operativa il 7 Novembre 2019, ma si sta studiando un emendamento per posticipare le sanzioni al 1 Marzo 2020.

Quando partiranno le sanzioni?

Le sanzioni sono partite il 7 Novembre 2019, ma il Parlamento sta considerando di posticiparle al 1 Marzo 2020. Il motivo risiede nella difficoltà per i genitori di reperire nei negozi i dispositivi anti abbandono; si stima infatti che a fronte di una necessità di circa 2 milioni di dispositivi, ne siano attualmente in commercio solo 250.000.

Inoltre nei prossimi giorni saranno resi noti i requisiti per accedere al contributo fiscale di €30 per l'acquisto dei dispositivi salva bebè: consigliamo di conservare lo scontrino o la ricevuta di acquisto.

Attestato di conformità

Ogni produttore è tenuto a rilasciare pubblicamente un'autodichiarazione di conformità con la quale afferma che il proprio dispositivo anti abbandono è conforme ai requisiti tecnici del decreto attuativo del 2 ottobre 2019, n. 122 .

Non esiste alcuna omologazione sui dispositivi anti abbandono per cui è sufficiente l'autodichiarazione di conformità del produttore.

Quali sono i requisiti?

Il 26/7/2019 il Ministero dei Trasporti ha stabilito i requisiti tecnici dei dispositivi, approvati dal Consiglio di Stato.

Integrati all'interno dei seggiolini

Una dotazione di base o optional dei veicoli

Indipendenti da seggiolini o veicoli

Caratteristiche tecnico-costruttive e funzionali

Tutti i dispositivi anti abbandono:

1.
  

Devono segnalare l’abbandono in caso di allontanamento dall’auto;

Dispositivo Anti Abbandono Legge - Requisito Provvisorio 7 - Tata
2.
  

Si devono attivare automaticamentead ogni utilizzo senza ulteriori azioni da partedel conducente;

Dispositivo Anti Abbandono Legge - Requisito Provvisorio 6 - Tata
3.
  

Devono dare confemadi avvenuta attivazione;

Dispositivo Anti Abbandono Legge - Requisito Provvisorio 1 - Tata
4.
  

Devono emettere un segnale di allarme in gradodi attirare l’attenzione del conducentetempestivamente tramite segnali visivi eacustici o visivi e aptici, percepibili all'interno o all’esterno del veicolo;

Dispositivo Anti Abbandono Legge - Requisito Provvisorio 2 - Tata
5.
  

Non devono alterare le caratteristiche diomologazione di veicoli o seggiolini;

Dispositivo Anti Abbandono Legge - Requisito Provvisorio 5 - Tata
6.
  

Se alimentati a batteria, devonosegnalare livelli bassi di carica;

Dispositivo Anti Abbandono Legge - Requisito Provvisorio 3 - Tata
7.
  

Possono essere dotati di sistema dicomunicazione automatico per l’invio dimessaggi o chiamate ad almeno 3 diversinumeri di contatto.

Dispositivo Anti Abbandono Legge - Requisito Provvisorio 4 - Tata

Quali sono i dispositivianti abbandono omologati

Non esiste alcuna omologazione sui dispositivi anti abbandono. Ogni produttore è tenuto a rilasciare un'autodichiarazione di conformità in cui afferma di rispettare i requisiti tecnici sopra indicati e se ne assume la responsabilità. Questo implica che non esisterà una "lista" di dispositivi omologati approvata preventivamente. Consigliamo di richiedere al produttore la dichiarazione di conformità per essere al riparo dalle sanzioni.

Verifica, certificazionie obblighi per i produttori

Verifica di conformità

Il produttore deve accertarsi che il dispositivo anti abbandono sia conforme alle specifiche tecnico-costruttive e rilascia pubblicamente l'attestato di conformità con cui se ne assume la piena responsabilità.

Prescrizioni per l'utilizzo

Ogni dispositivo salva bebè deve essere accompagnato, alla vendita, dalle prescrizioni per l'installazione, comprendenti le eventuali istruzioni specifiche per l'uso e la manutenzione.

Vigilanza di mercato

La Direzione Generale per la motorizzazione verificherà che le aziende produttrici rispettino i requisiti nella commercializzazione dei loro prodotti

Rendi il viaggio del tuo bambino più sicuro che mai.

Tata Pad è ora in fase di produzione. Acquistalo oggi ora e ricevilo tra il 18 e il 22 Novembre.