Vestirsi-da-soli-bambini-autonomia

Vestirsi da soli: bambini verso la conquista dell’autonomia

Per rendere i bambini autonomi e indipendenti nel vestirsi e svestirsi da soli occorre creare le condizioni adeguate sin dalla nascita

Vestirsi da soli: bambini verso la conquista dell’autonomia

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su email
Vestirsi-da-soli-bambini-autonomia
Per rendere i bambini autonomi e indipendenti nel vestirsi e svestirsi da soli occorre creare le condizioni adeguate sin dalla nascita

Indice

Quando sono molto piccoli, i bambini vengono vestiti e svestiti per necessità, ma anche per piacere. In questi momenti è sempre necessario equilibrare il desiderio di “assisterli” nella cura di sé, in modo da renderli autonomi e indipendenti. Dopo i 3 – 4 anni di età, poi, di solito si pretende sempre più autonomia da parte del piccolo, ma perché ciò accada occorre creare le condizioni adeguate, iniziando sin dalla nascita.

Fase della dipendenza (0 - 6 mesi)

Quando nasce, il bambino è totalmente dipendente dai genitori per tutto ciò che riguarda il suo accudimento: sa manifestare il suo disagio se accaldato, infreddolito o bagnato, ma non può trovare soluzione in forma autonoma, e attende una risposta da coloro che lo hanno in cura. Anche in questa fase, però, si può investire nell’autonomia futura del bambino compiendo alcune semplici accortezze che daranno i loro frutti soltanto molto tempo dopo. Per esempio, durante il cambio degli abiti, o del pannolino, è importante rallentare la gestualità e cercare sempre un ordine ambientale.

Rallentare la gestualità, accompagnandola con parole che narrano ciò che accade, consente al piccolo di dare un nome alle sensazioni e alle azioni a cui assiste, e prendere  confidenza con le procedure del cambio. L’ideale, quindi, sarebbe vestire e svestire il bambino mettendo in campo gesti lenti e “puliti”, ovvero semplici e ben compiuti, che permettano al piccolo di osservare e comprendere ciò che accade.

Cercare un ordine ambientale significa, invece, quando possibile, ricreare luoghi, tempi e modalità sempre uguali a loro stessi, in modo da dare al bambino quella serenità emotiva necessaria per vivere il cambio di vestiti come un momento di crescita e apprendimento. 

Abbigliamento consigliato: fino ai 6 mesi sarebbe opportuno far indossare al bambino tutine intere che gli consentano di rimanere sempre al caldo, senza dettagli attillati e con una linea morbida che permetta il libero movimento e la giusta circolazione del sangue. La pelle molto sensibile dei bambini chiede tessuti naturali e di alta qualità, oltre a detersivi delicati. 

Vestirsi da soli - fase della dipendenza

Fase dell’interesse (6 - 12 mesi)

Ecco che un giorno, dopo aver “subito” molti cambi, il bambino anticipa un gesto: porge un braccio o un piedino oppure china la testa come per facilitare il compito al genitore. Sono proprio questi segnali a dover far intuire che il bambino inizia a volere partecipare e far parte di quella routine che lo riguarda.
A questo punto, oltre a una lenta gestualità, occorre inserire delle vere e proprie pause per concedere al piccolo di compiere i movimenti che intende svolgere in autonomia, senza anticipare, accelerare o sostituirsi a lui. I tempi del bambino, d’ora in avanti, non saranno più i tempi dell’adulto, e occorre quindi dilatare il momento del cambio. 

Abbigliamento consigliato: da quando il bambino inizia a compiere i primi movimenti autonomi sarebbe opportuno scegliere un abbigliamento funzionale, escludendo abiti troppo stretti, o troppo larghi, cerniere e decorazioni in rilievo. L’ideale sarebbe optare per qualcosa di morbido, della giusta taglia, lasciando il più possibile i piedi scoperti per poter sperimentare nuovi spostamenti. Per le bambine, invece, almeno sino a quando non sapranno deambulare, sarebbe meglio evitare gonne o vestitini, se non per delle eccezioni di poche ore.

Vestirsi da soli - fase dell'interesse

Fase dell’autonomia parziale (1 - 3 anni)

Durante questa nuova fase, gli spazi di autonomia andranno a crescere e il bambino desidererà essere sempre più responsabile della propria vestizione. Per “approfittare” di questo periodo sensibile (ovvero adatto all’acquisizione di tale competenza) sarebbe importante lasciare che il piccolo provi, sbagli e ritenti ogni volta che lo desideri. Il genitore dovrà allora assistere al cambio, limitandosi a osservare i gesti del bambino e intervenendo solo quando richiesto. 

Abbigliamento consigliato: essendo questo il periodo ideale per far sì che il bambino diventi autonomo in molti passaggi, è consigliato scegliere un abbigliamento adeguato al proprio livello di autonomia: ciò che il piccolo non sa controllare (fiocchi sulla schiena, bottoni dalle forme stravaganti, lacci, cinture) dovrebbe essere escluso, in modo da consentirgli massima libertà e indipendenza. In questa fase è importante fare un’ulteriore considerazione, ovvero la graduale maturazione del controllo sfinterico e il correlato desiderio di iniziare a usare il vasino. Per garantire al bambino di conquistare tale competenza, è opportuno che anche l’abbigliamento sia facilitante: sarebbe preferibile evitare, quindi, pantaloni troppo stretti, bretelle, salopette o body che renderebbero il bambino dipendente dall’adulto. 

vestire il bambino 1 3 anni fase dellautonomia parziale

Fase dell’autonomia conquistata e da esercitare (3 - 6 anni)

Se è stato fatto un buon lavoro nei primi anni di vita, creando le condizioni migliori per il bambino e accogliendo il suo interesse spontaneo verso l’autonomia, intorno ai 3 anni i piccoli potrebbero essere in grado di vestirsi da soli, e spogliarsi da soli. A questo punto del percorso possono essere introdotti anche abiti con chiusure particolari, in modo da consentire al bambino di apprendere nuove tecniche e affinare ulteriormente la sua manualità.
Bisogna sempre ricordare, però, che sino a quando una competenza non è stata acquisita ed esercitata, non può essere data per appresa. Nella quotidianità, quindi, il bambino potrà indossare ciò che è in grado di controllare e di cui è pratico, e, saltuariamente, potrà svolgere esercizio su ciò che ancora non controlla a pieno, ma sempre con un genitore al suo fianco.  

Il bambino autonomo ha perciò la necessità di trovare spazi e tempi per esercitare e affinare l’autonomia conquistata, ed è per questo che occorre garantire uno spazio per il cambio che sia a misura di bambino (con appositi appendini, armadi, scarpiere, panchette), e annunciare per tempo il momento di uscire o di andare a letto, affinché il bambino possa prepararsi seguendo i propri ritmi.
Nonostante il bambino sia perfettamente in grado di vestirsi e svestirsi in autonomia potrebbe anche capitare che abbia voglia di essere cambiato: in questo caso ci si deve domandare se si tratta di un’implicita richiesta di coccole e attenzione (è nato un fratellino, la mamma è via per molte ore durante la giornata, è cambiata la propria casa o la scuola, e così via). In questo caso la richiesta va accolta come tale, “coccolando” il piccolo attraverso un atto di cura. E se questo bisogno verrà soddisfatto, il bambino potrà presto tornare a vestirsi da solo.

Abbigliamento consigliato: ora il bambino può indossare tutto ciò che desidera e che sa governare, evitando, per esempio, le scarpe con i lacci sino a quando non saprà gestirli. 
È in questo periodo che il bambino inizierà a essere competente nel saper scegliere l’abbigliamento adeguato rispetto al clima e alla situazione. Bisogna sempre ricordare che l’abbigliamento racconta molto di chi si è agli altri, e anche i bambini maturano gusti e preferenze in base alla fase della vita che stanno attraversando e in base al proprio stato d’animo. Per tutti questi motivi occorre quindi porsi con rispetto e accoglienza nei loro confronti sin dalla tenera età.

Vestirsi da soli - fase dell'autonomia conquistata e da esercitare
Ti piace quello che stai leggendo? Condividilo con chi vuoi!
Vestirsi-da-soli-bambini-autonomia

Vestirsi da soli: bambini verso la conquista dell’autonomia

Condividi su

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su email

Lascia un commento

Privacy Policy – © 2020 Filo Srl – All rights reserved Filo Srl – Via Marsala 29 H/I, 00185 Rome (RM) – Italy P.IVA/CF:13008741004 – REA: RM – 1417094 – S.C. € 18.178,83