normativa-seggiolini

Normativa seggiolini auto: la guida completa

La guida definitiva e aggiornata alla Normativa seggiolini auto. Scopriamo quali sono gli obblighi, come essere in regola ed evitare sanzioni

Normativa seggiolini auto: la guida completa

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su email
normativa-seggiolini
La guida definitiva e aggiornata alla Normativa seggiolini auto. Scopriamo quali sono gli obblighi, come essere in regola ed evitare sanzioni

In questo articolo è presente tutto quello che è necessario sapere sulla normativa seggiolini auto: quali sono gli obblighi, le sanzioni e come capire quale seggiolino è adatto al proprio bambino.

Indice

Regole sui seggiolini auto: qualche dato

Prima di spiegare nel dettaglio cosa afferma la normativa, è fondamentale avere ben chiaro perché è importante rispettare tutte le norme di sicurezza sul tema trasporto bimbi in auto.

La Polizia di Stato ha diffuso un report – aggiornato al 25 Luglio 2019 – sui passeggeri (0-14 anni), feriti e deceduti in incidenti stradali (fonte Istat).

tabella incidenti stradali in Italia

A seguito degli incidenti stradali, nel 2019 sono morti 22 bambini sotto i 14 anni e più di 8.000 sono rimasti feriti.

Se si fossero rispettate tutte le norme di sicurezza in tema trasporto bimbi in auto, molti di questi incidenti non avrebbero generato morti o feriti. Dalle ultime indagini degli istituti di ricerca sulla sicurezza nelle strade, è emerso che una famiglia su cinque non segue le principali norme di sicurezza stradale quando trasporta bambini in auto.

Degli intervistati:

  • Il 65% ammette di non usarlo in modo continuativo
  • Il 27% lo utilizza in modo scorretto
  • L’8% non utilizza un seggiolino auto per bambini

Nell’ultimo Piano Nazionale di Sicurezza Stradale (PNSS) – Orizzonte 2020 è stato disposto un aumento dei controlli al fine di:

  1. Contrastare lo scarso utilizzo dei dispositivi di ritenuta per bambini da parte degli adulti
  2. Azzerare entro il 2020 il numero di bambini deceduti sulle strade italiane

Ecco qui di seguito un’evidenza sugli aumenti dei controlli (fonte Polizia stradale)

Controlli effettuati dalla Polizia stradale e infrazioni accertate nel corso di normali servizi

Tata - Controlli Polizia di Stato Seggiolini Auto Bimbi

Controlli effettuati dalla Polizia stradale e infrazioni accertate nel corso di “operazioni dedicate”

Tata - Aumento Controlli Polizia di Stato 2018 Seggiolini Auto Bimbi

Scopri tutti i dettagli nel nostro approfondimento sulla

Normativa seggiolini auto: quali sono le norme da conoscere?

Quando si viaggia con un bambino in auto è fondamentale conoscere le norme attualmente in vigore per evitare sanzioni e, nei casi più gravi, la sospensione della patente. Ecco le norme sui seggiolini auto da ricordare:

  • Art. 172 CdS (articolo 172 Codice della Strada), l’articolo del codice della strada che stabilisce le regole da osservare durante il trasporto dei bambini in auto e le relative sanzioni;
  • ECE R44 04,il regolamento europeo che stabilisce lo standard di omologazione dei seggiolini auto e li classifica in funzione del peso dei bambini. 
  •  
Normativa Seggiolini Auto 2019 - ECE R44 - Etichetta Omologazione Seggiolini Auto Bambini
  • UN/ECE R129,l’ultimo regolamento europeo che si affianca al precedente e stabilisce uno standard di sicurezza più elevato per l’omologazione, classificando i seggiolini auto per bambini in funzione dell’altezza.
    Se omologato seguendo tali standard, il seggiolino auto, riporterà nell’etichetta la scritta UN/ECE R129.
Normativa Seggiolini Auto 2019 - ECE R129 - Etichetta Omologazione Seggiolini Auto Bambini

 

Art.172 CdS: seggiolini auto normativa Codice della Strada 2020

L’articolo 172 del Codice della Strada stabilisce in primo luogo l’obbligo dei seggiolini auto.

Obbligo seggiolini auto

Il seggiolino auto deve essere omologato secondo gli standard previsti dai regolamenti europei (ECE R44 o UN/ECE R129).

Obbligo dispositivi anti abbandono

Successivamente lo stesso articolo, stabilisce l’obbligo di avere in dotazione un dispositivo anti abbandono.

Divieto di trasporto bambini per veicoli sprovvisti di cinture di sicurezza o sistemi di ritenuta / seggiolini

I bambini di età fino a 3 anni non possono viaggiare se i veicoli appartenenti alle  categorie M1, N1, N2 ed N3:

  • Sono sprovvisti di cinture di sicurezza (si tratta spesso di auto d’epoca prive di cinture di sicurezza sin dalla loro immatricolazione)
  • Sono sprovvisti di seggiolini

I bambini di età superiore ai 3 anni possono, invece, occupare un sedile anteriore solo se la loro statura supera 150 cm (in caso contrario non possono essere trasportati).

Divieto di installazione del seggiolino in senso contrario alla marcia

L’art. 172 del Codice della Strada stabilisce, inoltre, che i bambini non possono essere trasportati su un seggiolino contrario al senso di marcia se è attivato l’airbag frontale, a meno che questo non venga disattivato in modo adeguato.

Normativa Seggiolini Auto 2019 - Seggiolino Senso Contrario di Marcia

Esenzioni dall’utilizzo del seggiolino auto

Non c’è l’obbligo di utilizzo del seggiolino auto per:

  • I conducenti di mezzi di trasporto come taxi o NCC a condizione che il bambino viaggi nel sedile posteriore e accompagnato da un adulto di almeno 16 anni.

Sanzioni normativa seggiolino auto

È importante ricordare che del mancato uso del seggiolino, non risponde solo il conducente, ma anche la persona che al momento del fatto è tenuta alla sorveglianza del minore.

Anche chi altera il normale funzionamento del seggiolino è sanzionabile con una multa da 40 a 162 Euro.

Regolamento ECE R44

Che cos’è il regolamento ECE R44 e perché ti riguarda?

Il regolamento ECE R44 è importante perché stabilisce quali siano gli standard di sicurezza che le aziende produttrici devono rispettare quando commercializzano un seggiolino.

Questi standard riguardano vari temi tra cui l’installazione e i crash test.

Questo regolamento è arrivato alla sua quarta edizione (ECE R44/04) e di fatto rende obsoleti e non conformi tutti i seggiolini auto fabbricati prima del 1995 e che riportano l’etichetta di omologazione ECE R44/01 o ECE R44/02.

Classificazione seggiolini auto

Il regolamento ECE R44 classifica i seggiolini in funzione del peso del bambino.

In commercio è possibile, quindi, trovare differenti tipologie di seggiolini auto a seconda del peso del bambino. È, inoltre,  possibile che uno stesso seggiolino sia conforme e omologato per più categorie di peso.

Tutte queste informazioni saranno opportunamente descritte nell’etichetta di omologazione (come mostrato sopra).

La classificazione dei seggiolini auto omologati secondo il regolamento ECE R44 è la seguente:

  • Gruppo 0: per bambini di peso inferiore a 10 kg
  • Gruppo 0+: per bambini di peso inferiore a 13 kg
  • Gruppo 1: per bambini tra 9 e 18 kg
  • Gruppo 2: per bambini tra 15 e 25 kg
  • Gruppo 3: per bambini tra 22 e 36 kg

Per saperne di più è interessante leggere il nostro articolo dedicato:

Compatibilità dei seggiolini omologati ECE R44 con i veicoli

Il regolamento ECE R44 stabilisce anche tre differenti tipologie di compatibilità dei seggiolini con l’auto.

Infatti, in base alle caratteristiche del seggiolino, è possibile che quest’ultimo sia compatibile con tutte le auto, solo con alcune o che necessiti di un sistema di fissaggio apposito.

Vediamo assieme le compatibilità:

Universale

Il seggiolino può essere installato su tutti i sedili (laterali, centrali, posteriori, anteriori) attraverso le cinture di sicurezza del veicolo.

Limitata

Il seggiolino si installa tramite le cinture di sicurezza, ma solo su sedili specifici indicati dalla casa madre dell’auto.

Semi-universale

Il seggiolino richiede un ulteriore dispositivo di supporto per la corretta installazione. Alcuni seggiolini che ricadono in questa tipologia di compatibilità richiedono di una gamba di supporto da fissare al tappetino dell’auto.

Veicoli specifici

Il seggiolino è compatibile solo con alcuni specifici modelli di auto attraverso il proprio sistema di ritenuta integrato oppure tramite l’utilizzo di un ulteriore dispositivo progettato direttamente dal costruttore.

Regolamento UN/ECE R129

Che cos’è il regolamento ECE UN/R129 e perché è importante?

Il regolamento UN/ECE R129 (conosciuto anche come i-Size) è stato un grande passo in avanti per la normativa seggiolini auto in quanto stabilisce degli standard di sicurezza più elevati per i seggiolini auto.

Le principali novità introdotte da questa normativa riguardano il fatto che i seggiolini omologati secondo tali standard:

  • Dovranno ora superare anche un crash test con impatto laterale
  • Sono classificati in base all’altezza (e non più al peso);
  • Dovranno essere installati in senso contrario di marcia sino a 15 mesi
  • Si installano necessariamente tramite sistema Isofix fino a 105cm, riducendo il rischio di installazione non corretta delle cinture di sicurezza

Il regolamento UN/ECE R129 (o i-Size) non sostituisce, ma si affianca al regolamento ECE R44/04; per cui se è già stato  acquistato, o si ha intenzione  di acquistare, un seggiolino omologato ECE R44/04 non è un problema.

Questa nuova normativa seggiolini auto, si divide in 3 fasi:

  • Prima fase (già in vigore): si rivolge ai bambini di altezza inferiore di 105 cm e riguarda seggiolini che si installeranno necessariamente con sistema Isofix;
  • Seconda fase: (già in vigore): si rivolge ai bambini da 100 cm a 150 cm e riguarda seggiolini che si installeranno con sistema Isofix o con cinture di sicurezza;
  • Terza fase: (in fase di definizione): si rivolgerà a bambini dalla nascita fino a 150 cm e riguarda seggiolini che si installeranno con cinture di sicurezza.

TÜV Italia, uno dei più grandi enti certificatori al mondo, dichiara:

I test previsti dal nuovo regolamento UN ECE R129 sono più stringenti e garantiscono una protezione più completa assicurando un miglior ancoraggio del seggiolino e una maggiore protezione in caso di incidente.

Classificazione seggiolini auto

Il regolamento UN/ECE R129 classifica i seggiolini in funzione dell’altezza del bambino.

In commercio è possibile  quindi trovare differenti tipologie di seggiolini auto a seconda dell’altezza del bambino. Alcune di queste tipologie potranno essere  conformi e omologate per più categorie di altezza.

Il tutto sarà opportunamente descritto nell’etichetta di omologazione (come mostrato a inizio articolo).

È importante sottolineare che con questo regolamento viene meno la classificazione “rigida” in gruppi, in quanto ora i costruttori indicheranno sull’etichetta di omologazione la fascia di altezza per cui il prodotto è conforme.

La classificazione dei seggiolini auto omologati secondo il regolamento UN/ECE R129 (o i-Size) è la seguente:

 

  • Seggiolini fino a 105 cm (detti anche i-Size ): per bambini di altezza inferiore di 105 cm, con sistema di installazione Isofix;
  • Seggiolini da 100 cm a 150 cm: per bambini di altezza compresa tra 100 e 150 cm con sistema di installazione Isofix o cinture di sicurezza;
  • Seggiolini dalla nascita fino a 150 cm: per bambini dalla nascita fino a 150 cm, con sistema di installazione cinture di sicurezza.

Compatibilità dei seggiolini omologati UN/ECE R129 con i veicoli

Questo nuovo regolamento europeo non modifica i criteri di compatibilità stabiliti nel regolamento ECE R44/04: valgono quindi i criteri descritti sopra.

Obblighi

Obbligo di trasporto in senso contrario di marcia per bambini fino a 15 mesi

Come indicato in precedenza, se è stato acquistato un seggiolino omologato UN/ECE R129, è possibile installarlo in senso contrario di marcia sino al quindicesimo mese di età.

Obbligo di installazione tramite sistema Isofix per i seggiolini i-Size (fino a 105 cm)

I seggiolini i-Size (fino a 105 cm) si installano obbligatoriamente tramite sistema Isofix e non hanno agganci per le cinture di sicurezza. Se verrà effettuata la scelta verso un seggiolino i-Size omologato UN/ECE R129, sarà quindi necessario assicurarsi che la propria auto abbia dei sedili compatibili.

Obbligo di rialzi con schienale per i seggiolini omologati UN/ECE R129

Tutti i rialzi devono essere dotati di schienale senza distinzione in base all’altezza.

Le modifiche riguardano soltanto le nuove omologazioni, quindi i prodotti omologati precedentemente all’entrata in vigore delle nuove normative, sono ancora vendibili e utilizzabili.

Questa novità è stata introdotta perché il maggior numero di collisioni stradali avviene tramite un impatto frontale-laterale. Da un’analisi Istat del 2014, infatti, si rileva che:

  • Il 33% di collisioni è dovuto a impatto frontale-laterale
  • L’11% di collisioni da impatto laterale
  • Il 19% di collisioni sono stati tamponamenti
  • Il 6% di collisioni è dovuto a impatto frontale
Tata - Scarica l'infografica normativa seggiolini auto 2019

Scarica l’infografica sulla Normativa Seggiolini Auto 2019

Vuoi leggere solo le informazioni fondamentali? Scarica la nostra infografica contenente i punti principali della normativa seggiolini auto
Ti piace quello che stai leggendo? Condividilo con chi vuoi!
normativa-seggiolini

Normativa seggiolini auto: la guida completa

Condividi su

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su email

Lascia un commento

Privacy Policy – © 2020 Filo Srl – All rights reserved Filo Srl – Via Marsala 29 H/I, 00185 Rome (RM) – Italy P.IVA/CF:13008741004 – REA: RM – 1417094 – S.C. € 18.178,83