Tata - Audiolibri per bambini 2

Audiolibri per bambini, libri illustrati e podcast: come scegliere?

Leggere un testo illustrato, raccontare una storia, o ascoltare un audiolibro per bambini, sono tutte attività che arricchiscono il piccolo in modi diversi

Audiolibri per bambini, libri illustrati e podcast: come scegliere?

Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su twitter
Condividi su email
Tata - Audiolibri per bambini 2
Leggere un testo illustrato, raccontare una storia, o ascoltare un audiolibro per bambini, sono tutte attività che arricchiscono il piccolo in modi diversi

I bambini amano ascoltare le storie. Lette o narrate che siano non fa molta differenza. Non sempre, però, i genitori hanno del tempo da dedicare a questa attività. Inoltre, può succedere che, per alcuni adulti, leggere ad alta voce con un tono interpretativo e avvincente non sia poi così semplice.

Considerate le apparenti difficoltà, quindi, può capitare che la richiesta del bambino non venga accolta, facendogli perdere un’importante occasione di crescita e apprendimento. Bisogna ricordare, però, che i bambini sono tendenzialmente poco giudicanti, e accolgono una storia anche letta male, soprattutto se narrata da chi amano. Prima di rinunciare, insomma, meglio provare con qualche esercizio.

Libri illustrati per bambini: si o no?

Tata - Libri illustrati 2

Leggere un testo illustrato insieme al bambino, o narrargli una storia, sono due esperienze molto diverse. In particolare, nel caso di un libro illustrato per bambini, è consigliato scegliere testi che raccontino la realtà, con immagini che possano arricchire il testo e incrementare il bagaglio culturale dei bambini. Nel secondo caso, invece, le fiabe e le storie narrate sono solitamente elaborate e rappresentate dal bambino attraverso la fantasia e i suoi strumenti di pensiero: mostri, cattivi e sciagure acquistano così un aspetto creato dal bambino stesso, e ciò riduce drasticamente la paura e gli incubi. Spesso i bambini, infatti, sono spaventati non da ciò che viene loro narrato, ma dalle immagini che autori e illustratori affidano a personaggi e scenari.

Una valida alternativa alla TV

A volte può capitare che i genitori abbiano bisogno di intrattenere i bambini mentre sono impegnati in un’altra attività: una telefonata di lavoro, una videoconferenza, faccende domestiche, un malessere, o un viaggio in auto. Senza voler demonizzare i cartoons o la televisione, un’ottima alternativa allo schermo potrebbe essere l’ascolto di un audiolibro per bambini. 

Inoltre si può dare al bambino la possibilità di dipingere o disegnare durante l’ascolto, usando così la storia come fonte d’ispirazione.

Tutti i benefici degli audiolibri per bambini

Tata - Podcast per bambini

L’ascolto di un audiolibro permette al bambino di crescere sotto svariati punti di vista:

  • Ascoltare una storia prevede la necessità di mantenere un buon livello di concentrazione per seguire la trama.
  • Favorisce l’arricchimento lessicale dei bambini e di conseguenza la competenza linguistica. A tal proposito è consigliato scegliere storie, romanzi e fiabe che siano di alto livello letterario per dare al bambino un “cibo psichico” di alta qualità.
  • Nell’ascolto si impara a comprendere un testo. Per i più piccoli è preferibile scegliere delle app che permettano di rallentare la velocità di narrazione degli audiolibri, in modo da consentire ai bambini di seguire più agevolmente la trama.
  • Proporre un audiolibro è un’ottima occasione per avvicinare i bambini ai classici, a testi complessi, oppure a grandi artisti, sempre scegliendo con cura la voce narrante. Per esempio, Pinocchio, letto e interpretato da Carmelo Bene, è una vera e propria opera d’arte adatta non solo ai più piccoli, ma a tutta la famiglia.

L’importanza di riascoltare più volte

I bambini, a differenza della maggior parte degli adulti, non amano cambiare di continuo libro, film o cartone animato. Vorrebbero sempre gli stessi, più volte

Ciò è comprensibile e da rispettare: la loro capacità di comprensione, così come la loro capacità attentiva, infatti, non sono ancora sufficientemente mature. Poter riascoltare più volte la stessa storia, per esempio, consente ai bambini di cogliere dettagli e particolari che la volta precedente potevano aver trascurato. La reiterazione delle azioni e delle esperienze permette quindi al bambino di consolidare le sue competenze e, nel caso dell’ascolto di una storia, la sua comprensione. 

È anche comprensibile che dover leggere e rileggere per parecchi giorni consecutivi la stessa storia può rivelarsi faticoso per i genitori. L’audiolibro, quindi, potrebbe rappresentare un’ottima soluzione, e soddisfare entrambe le parti: genitori e bambini.

Un ulteriore vantaggio del riascoltare più volte la stessa storia consiste nella possibilità di imparare a memoria un testo. In questo modo il bambino potrà riutilizzare frasi, espressioni ed esclamazioni apprese dalla storia, all’interno della vita vera, o durante il gioco, interpretando personaggi e ricostruendo scenari con l’uso di varie forme espressive.

Interrogativi dopo l’ascolto di un audiolibro per bambini

Dall’ascolto di un audiolibro potrebbero nascere domande e curiosità nella mente del bambino: il significato di un termine, di un verbo, l’utilità di un oggetto, il perché di un’usanza o l’ubicazione di un luogo.
Questi spontanei e autentici interrogativi dovrebbero essere sfruttati dagli adulti come occasioni d’oro per offrire al bambino informazioni geografiche, ambientali, culturali, storiche o regole grammaticali e sociali, raccontando del passato o di posti lontani, allargando così la mente dei piccoli, le loro vedute e l’accettazione del diverso.

Audiolibri per bambini: alcuni suggerimenti

Gli ascolti che si possono proporre ai bambini non si riducono alle sole favole o fiabe, anzi, vale la pena introdurre una certa varietà narrativa fin da piccoli, con molteplici esperienze d’ascolto che educano alla ricerca del gusto personale. 

Per esempio, bisogna tenere in considerazione che alcuni momenti della giornata si adattano meglio ad ascolti più, o meno, concentrati: questo vale per gli adulti così come per i bambini. Non sottovalutiamo, quindi, la possibilità di utilizzare questi strumenti per approfondimenti storico-geografici o scientifici, considerando che le proposte di qualità stanno sempre più crescendo, allargandosi su vari dispositivi. 

Se invece ci si vuole soffermare sulle esperienze di narrativa, va tenuta in considerazione la possibilità di alternare storie con un narratore unico a veri e propri sceneggiati sonori: in quest’ultimo caso la differenziazione delle voci può introdurre a testi più complessi adatti anche a bambini di 5-6 anni d’età.

Di seguito alcuni suggerimenti di podcast e audiolibri divisi per tema.

Audiolibri per bambini di narrativa

Audiolibri scientifici per bambini

Podcast scientifici per bambini

Podcast musicali per bambini

  • Il signor Rockteller (Web)
    Per chi vuole introdurre alla musica leggera del Novecento i bambini si consiglia questo podcast per ritrovare il sottomarino giallo dei Beatles o scoprire le avventure di Elton, Freddie o Bob.
Ti piace quello che stai leggendo? Condividilo con chi vuoi!
Tata - Audiolibri per bambini 2

Audiolibri per bambini, libri illustrati e podcast: come scegliere?

Condividi su

Lascia un commento

logo tata white by filo
Il cuscino anti-abbandono
fatto da genitori per genitori
Lingua
Lingua

Privacy Policy – © 2020 Filo Srl – All rights reserved Filo Srl – Via Marsala 29 H/I, 00185 Rome (RM) – Italy P.IVA/CF:13008741004 – REA: RM – 1417094 – S.C. € 18.178,83